Droni DJI: migliori modelli 2020, info e prezzi

Piccoli, ma grandi. Sono i mini droni firmati DJI compatti ma dalle alte prestazioni. Alcuni modelli di questo brand, pur essendo di taglia ‘small’ posseggono caratteristiche che li rendono unici , basti pensare che possono raggiungere la velocità di 50 Km/h, roba da fantascienza per gli altri mini droni. Ma il fattore che più di ogni altro li caratterizza distinguendoli da altri modelli è il meccanismo di anticollisione, pensato proprio per i principianti per evitare incidenti in fase di decollo o atterraggio. Questi aeromobili a pilotaggio remoto possono allontanarsi dall’utente fino a 2 chilometri e svolge le funzioni di un drone semi professionale per le sue componenti tecnologiche avanzate, quali la videocamera incorporata che vanta un sensore da 12mpx con campo visivo di circa 82 gradi.

La risoluzione dei fotogrammi varia a seconda se la gestione è manuale o tramite i device digitali, infatti se il drone è controllato a mano siamo su valori massimi di 1440×1080 pixel, mentre gestito da smartphone mediante l’apposito telecomando arriva a picchi di 3968×2976 pixel. Oltre al mini drone DJI propone droni anche più grandi e strutturati, i più evoluti fanno parte della linea ‘Pro’ che detiene modelli considerati fra gli apr più performanti del brand. A farne il cavallo di battaglia dei noto marchio la presenza del sistema Flight Autonomy, che avvalendosi dell’ausilio dei dispositivi Gps e di speciali rilevatori di ultrasuoni consentono il controllo del drone in volo con un’autonomia di tutto rispetto.

Le prestazioni di foto e video-camera sono degni dei modelli professionali, di cui si può approfondire la conoscenza in questa guida su come realizzare foto di qualità con il drone, anche se per semplicità d’uso questi modelli possono essere usati senza problemi anche dai principianti con performance strabilianti. Basti dire che consentono di scattare foto da 12mpx nei formati Dng e Raw e riprese in 4K o in full Hd a 96 fps. Negli ultimi modelli è stato anche rinnovato il design dei radiocomandi che risultano più moderni e scattanti. Nella parte superiore del telecomando è montato un mini monitor Lcd per monitorare in tempo reale i dati di volo. Inoltre c’è la possibilità di richiamare il drone in ogni fase da un pulsante per farlo tornare immediatamente alla base di partenza. Tutte peculiarità che ne spiegano il grande successo di mercato, nonostante i prezzi non proprio contenuti che variano dai 450-500 per i mini droni a cifre superiori al migliaio di euro per i modelli Pro. Altre informazioni su Scelta Drone.