Lavasciuga, come impostare la velocità di centrifuga in base ai tessuti

Come già ribadito più volte, in una lavasciuga lavaggio e asciugatura non vanno di pari passo, ma seguono strade diverse, nel senso che varia la capacità praticamente dimezzata fra l’uno e l’altro ciclo. Prima di attivare la macchina va sempre considerata la portata in fase di asciugatura, per non incorrere in impostazioni sbagliate che ne pregiudicherebbero il risultato e il funzionamento. Uno degli step chiave in ogni macchina del genere, lavatrice o lavasciuga che sia, è la centrifuga che si basa su diverse velocità di rotazione, calcolate in giri al minuto. Nelle lavasciuga la velocità di centrifuga oscilla fra i 1200 e i 1600 giri al minuto, anche se la maggior parte dei modelli in commercio registrano un valore intermedio di 1400 rpm, con cui si intende il numero di rotazioni del cestello in un minuto.

Rispetto alle lavasciuga, le comuni lavatrici sfruttano una velocità di centrifuga anche più alta alla fine del ciclo per ‘strizzare’ al meglio i panni liberandoli dell’acqua di troppo. Se i programmi lo consentono, si può impostare la centrifuga al massimo per risparmiare sui tempi di asciugatura, in quanto degli indumenti che escono con meno acqua dal lavaggio impiegano un tempo più breve per asciugarsi. Si consiglia, comunque, di controllare le etichette dei singoli capi per regolarsi sul grado di centrifuga. Ad esempio, si può impostare un livello di 1200 rpm per capi in lana, 1000 per i sintetici e 1400 per indumenti in cotone molto meno per delicati e seta, rispettivamente 600 e 400 rpm.

La scelta è impostabile sul display dei comandi che consentono programmi per ogni tipologia di tessuto. Ce ne sono diversi fra cui scegliere, soprattutto nelle lavasciuga di ultima generazione, che presentano cicli di lavaggio rapido, consigliato anche in un’ottica di risparmio se i capi sono poco sporchi, altri per capi delicati o misti come in una normale lavatrice. Diverso il discorso per la fase di asciugatura dove si hanno opzioni differenti, fra cui si segnala la funzione ‘Aggiorna’ che permette di impostare un intervento più rapido e superficiale rispetto al ciclo completo, quando si necessita di una veloce rigenerazione del bucato. Le migliori lavasciuga di ultima generazione le potete trovare su www.lavasciugamigliore.it.